Iscrizione
Catalogo

Libri
Diversi
 
Bibliografia

Una autobiografia
appassionante
in 2 volumi

Per diventare un libro vivente - Elementi autobiografici 1

Aggiungere


Auprès du Maître Peter Deunov - Eléments d'autobiographie 2
solo in francese

Aggiungere

Biografia

Biografia descrittiva

Nato il 31 gennaio del 1900 a Serbzy in Macedonia, Omraam Mikhaël Aïvanhov in seguito è vissuto a Varna in Bulgaria. La sua gioventù si svolge in condizioni difficili: la perdita di suo padre, la povertà, l’instabilità e le guerre furono per lui altrettante occasioni per sviluppare la sua volontà, approfondire le sue conoscenze spirituali e rinforzare il suo amore e il suo desiderio di essere utile all’umanità. 

A 17 anni Omraam Mikhaël Aïvanhov incontra Peter Deunov, Maestro bulgaro molto conosciuto all’epoca in Bulgaria la cui notorietà aveva di gran lunga superato le frontiere di questo paese. Per una ventina di anni, gli scambi fra il Maestro e il discepolo furono abbondanti e intensi.

Dopo gli studi universitari, Omraam Mikhaël Aïvanhov diventa professore e poi direttore di collegio. Parallelamente segue assiduamente l’Insegnamento di Peter Deunov. Lettore assiduo di opere spirituali, egli sperimenta su se se stesso le verità spirituali ascoltate dal suo Maestro. 

Nel 1937 avvertendo che degli sconvolgimenti politici avrebbero causato l'interdizione di tutte le associazioni di carattere spirituale in Bulgaria, Peter Deunov chiede al suo discepolo di partire per la Francia alfine di perseverare e proseguire la sua opera e di fare conoscere questo insegnamento, sviluppandolo per adattarlo alle nuove condizioni della società. A discapito delle difficoltà e delle prove, rimane fedele alla missione che aveva ricevuto e senza sosta dona in modo disinteressato il suo amore, le sue conoscenze e la sua attenzione a tutti coloro che incontra.

Nel 1959 dopo avere lavorato per più di venti anni al compito affidatogli da Peter Deunov, Omraam Mikhaël Aïvanhov partì per un soggiorno in India dove restò per un anno. Li incontrò il 17 giugno 1959 il Mahavatar Neem Karoli Babaji, di cui Yogananda parla nella sua opera Autobiografia di uno Yogi, il cui ruolo è da molto tempo quello di guida per i profeti e i maestri. In circostanze nelle quali Omraam Mikhaël Aïvanhov è sempre rimasto molto discreto, ricevette  il nome “Omraam”.

Nel corso di questo viaggi, fece numerosi altri incontri. Fra questi, menzioniamo:  

Ma Ananda Moyi (1896-1982)
Swami Nityananda (1896-1961)
Anagarika Govinda (1898-1985)
Swami Shivananda (1887-1963)

Sino a quel momento, Fratello Mikhaël aveva rifiutato di essere chiamato Maestro dai suoi discepoli. Si era sempre considerato anch’egli come un discepolo del suo Maestro, Peter Deunov. A causa di questo viaggio in India tutto cambierà. I discepoli che lo seguivano già da più di 22 anni, insistevano per testimoniargli il rispetto che gli era dovuto e, finalmente accettò di essere chiamato "Maestro".

Date chiave biografiche

1900      31 gennaio nascita

1907      primavera, distruzione del villaggio natale e partenza per Varna     (Bulgaria)

1908      Ottobre morte di suo padre

1917         inverno, primo incontro con il Maestro bulgaro Peter Deunov

1915        illuminazione: sente la “musica delle sfere”

1923 – 31  Sofia, studi universitari: ottiene la laurea in psicologia e frequenta corsi in diverse facoltà

1932 – 35  direttore di collegio

1937 luglio, arrivo in Francia

1938  gennaio, prima conferenza pubblica a Parigi, parla della “seconda nascita”

Giugno, prima conferenza pubblica a Lione, parla della “Galvanoplastica spirituale”

1944    27 dicembre, decesso di Peter Deunov all’età di 80 anni

1945   primo gruppo fraterno in Svizzera, paese in cui soggiornerà di frequente, particolarmente in febbraio – marzo.

Natale, pubblicazione del suo primo libro intitolato “Amore, Saggezza, Verità”, con un introduzione di Lanza del Vasto

 

1947   acquisto della proprietà “Izgrev” a Parigi dove si tengono gli incontri

 

1948      16 gennaio: ufficializzazione della Fratellanza Bianca Universale. 21 gennaio a causa di false accuse viene arresto.

 

1950   marzo, liberazione, seguita nel 1960 della sua riabilitazione

 

1950   metà marzo, ripresa di contatto con la fratellanza a Izgrev

 

1953    primo congresso nel centro del Bonfin, sulla costa azzurra

 

1959    febbraio, partenza per l’India

 

1960    ritorno dall’India

 

1961 al 1985 frequenti viaggi nel mondo intero. -

 Soggiorno in diversi paesi nel corso dei quali terrà centinaia di conferenze.

- Incontro con dei capi religiosi e spirituali di alto rango

-  Migliaia di appuntamenti privati

1972. Pubblicazione del primo volume delle Opere complete.

1986: ultimo anno passato nel centro del Bonfin, 25 dicembre decesso.











A 11 anni, con sua madre e con suo fratello
A 11 anni, con sua madre e con suo fratello


eter Deunov al centro, Omraam Mikhaël Aïvanhov (alloua Mihail Ivanov) sulla destra
Peter Deunov al centro,
Omraam Mikhaël Aïvanhov
(alloua Mihail Ivanov) sulla destra


All'arrivo in Francia
All'arrivo in Francia


1959 - prima di partire in India
1959 - prima di partire in India


1960, al suo ritorno dall'India
1960, al suo ritorno dall'India




Paesi visitati nel corso dei suoi viaggi                            

Bulgaria
Canada
Ceylon
Egitto
Etiopia
Finlandia
Germania
Giappone
Grecia
Hong – Kong
India
Inghilterra
Israele
Italia
Libano
Marocco
Norvegia
Olanda
Spagna
Stati Uniti (California, Florida, Texas, New York, Washington D.C) e anche nei Caraibi e alla Hawaii
Svezia
Svizzera
Tailandia
Yugoslavia

Generalmente trascorreva la fine dell’anno e l’inizio del nuovo a Parigi (Izgrev)

Si recava poi in Svizzera, sulle alture di Vevey, (a Vidélinata) per alcune settimane da Febbraio a Marzo, sino al 1981

Per il periodo di Pasqua, andava al centro del Bonfin (Francia) dove soggiornava anche i mesi estivi (luglio settembre).

In autunno, si ritirava nei Pirenei, in un luogo chiamato Trasoulas




Pagina precedente | Pagina seguente ...