La Fratellanza 
ovvero la coscienza dell'Universale

 

"La coscienza si sveglia veramente nell'uomo quando in lui si manifesta la sensibilità ai concetti di collettività, di universalità. Questa facoltà gli permette di sentire che gli altri sono un prolungamento di se stesso."

Omraam Mikhaël Aïvanhov

Oltre la collettività: la fratellanza

"Se gli esseri umani non avessero capito quanto è vantaggioso organizzarsi in una società, starebbero ancora passando le loro giornate nelle foreste alla ricerca del cibo. Il giorno in cui hanno visto l’utilità di riunirsi per mettere in comune più braccia e più gambe, hanno beneficiato di quella nuova situazione, ed ora tutti sono al servizio di tutti, e possono approfittare di tutto. In realtà, però, è solo superficialmente che gli esseri umani hanno risolto il problema della vita collettiva. Se esteriormente vivono organizzati in società, interiormente essi sono rimasti isolati, separati, aggressivi, ostili gli uni agli altri. Per tale ragione, bisogna ancora lavorare affinché sia interiormente, spiritualmente, che gli esseri giungano a formare la vera società ideale: la fratellanza universale sulla Terra. Essi avranno allora raggiunto la coscienza sublime dell’unità, e vivranno nella pienezza." (Pensiero del 26.7.2008)

La coscienza dei legami cont tutte le creature

"L'essere umano è caratterizzato dal fatto di possedere una coscienza, e tuttavia egli è pienamente cosciente solo quando si risveglia alle nozioni di collettività, di universalità. Questa facoltà gli permette di entrare nell'anima e nel cuore degli altri, al punto che quando gli accade di farli soffrire, prova gli stessi dolori che infligge loro. Egli sente e comprende che tutto ciò che ha fatto agli altri, sia il bene sia il male, è a se stesso che lo ha fatto. In apparenza ogni essere sembra isolato, separato dagli altri, ma in realtà una parte di lui è legata alla collettività e vive in tutte le creature, in tutto il cosmo. Se in voi questa coscienza collettiva è sveglia, nelle vostre relazioni con gli altri sentirete che i vostri pensieri, i vostri sentimenti, le vostre parole e le vostre azioni tornano a voi come un'eco. Sì, perché il vostro essere, estendendosi alle dimensioni dell'universo, è diventato un'entità collettiva. È a questo stato di coscienza che si può dare l'appellativo di “sentimento fraterno”". (Pensiero del 30.9.2016)

La filosofia dell'Universalità
Non è sufficiente istituire organismi a vocazione universale. Fino a quando gli individui non sentiranno essi stessi una vocazione …
10.00 CHF Aggiungere
Leggi di più ...
 

Superare la filosofia della salvezza individuale

"In passato, gli insegnamenti spirituali conducevano gli esseri umani sulla via della salvezza individuale. Il sapere, i poteri, l'illuminazione, ovvero tutto ciò che si riusciva ad acquisire era finalizzato per se stessi, per il proprio sviluppo e la propria elevazione. Ecco perché molti andavano a isolarsi da qualche parte nei deserti, sulle montagne, nelle grotte o nei monasteri per non essere disturbati. Ora però siamo entrati nell'era della collettività, della fratellanza, e dobbiamo superare la filosofia della salvezza personale. Occorre perfezionarsi, è chiaro, ma non isolarsi fisicamente o spiritualmente per evitare di essere disturbati dagli altri; al contrario, bisogna accettare gli inconvenienti, fare dei sacrifici, soffrire persino, ma essere utili. Allora, non cercate di frequentare una Scuola iniziatica per occuparvi solo del vostro sviluppo spirituale. «Ma vogliamo salvare la nostra anima», diranno alcuni. Benissimo, ma costoro pensino anche all'anima degli altri: è così che si salveranno. Continuino pure a mettere nella loro mente l'idea del perfezionamento, ma comprendano che tale perfezionamento non deve essere esclusivamente per loro stessi. Perfezionarsi per se stessi rappresenta solo la metà del compito. Il nostro vero compito è quello di perfezionarci per noi stessi e per gli altri, al fine di essere utili al mondo intero." (Pensiero del 24.10.2014)

Creare insieme le vibrazioni armoniose

"Più siamo numerosi a riunirci, più il nostro irradiamento fraterno attira entità divine che vengono ad aiutarci dandoci la salute, la forza e la luce. Noi non ci riuniamo per il piacere di incontrarci e trascorrere gradevolmente il tempo, bensì per fare un lavoro cosciente. E questo lavoro consiste nel sottomettere la nostra vita personale, limitata, alla legge della fratellanza e dell'universalità, alla legge dell'armonia. Ogni vibrazione armoniosa che riusciamo a creare, ci mette in relazione con la grande armonia cosmica. La parola “armonia” riassume tutte le virtù e tutte le benedizioni. Quando l'armonia pervaderà ogni regione del nostro essere, ci accorderà come uno strumento, e lo Spirito che verrà a sfiorarci con il suo soffio trarrà da noi le più belle sonorità. Questo è ciò che significa lavorare per il Regno di Dio." (Pensiero del 5.5.2017)

L'Acquario e l'arrivo dell'Età d'Oro *
L’intelligenza Cosmica ha costruito l’essere umano in modo tale che egli può raggiungere il suo pieno sviluppo solo mantenendo il legame …
26.00 CHF Aggiungere
Leggi di più ...
In cammino verso la fratellanza universale
DVD durata 57' - Conferenza in lingua francese con sottotitoli in italiano e altre 8 lingue.
21.00 CHF Aggiungere
Leggi di più ...
Un ideale di vita fraterna
Si dice che l'unione fa la forza, ma in quanti casi l'unione viene compresa solo esteriormente! In campo sociale, politico o militare ci si …
5.00 CHF Aggiungere
Leggi di più ...

Estratti di conferenze:

È nel nostro interesse lavorare per la collettività

 

Dalla famiglia alla fratellanza universale
Sintassi della ricerca sui pensieri

Parola1 Parola2: cerca in almeno una delle due parole.
+Parola1 +Parola2: cerca nelle 2 parole.
"Parola1 Parola2": ricerca sull'espressione tra "".
Parola1*: cerca all'inizio della parola, qualunque sia la fine della parola.
-Parola: la parola dietro - è esclusa dalla ricerca.