Catalogo

Libri
Diversi
 
Iscrizione

Pensiero di giovedi 6 settembre 2018

Saggezza, primogenita di Dio - è apparsa nell'uomo solo di recente

Da millenni gli istinti hanno avuto tutto il tempo di svilupparsi nell'uomo, mentre invece le facoltà di discernimento e di ragionamento, che in lui sono apparse molto più di recente, non sono ancora saldamente radicate. In realtà la saggezza è anteriore a tutte le altre virtù; ma siccome essa appartiene a una regione molto lontana dagli istinti che abitano nell'uomo, deve fare un lungo cammino per manifestarsi in lui, e per di più non sempre è ben accetta. La saggezza è addirittura anteriore alla creazione del mondo. Nel Libro dei Proverbi essa si presenta così: «Io, la Saggezza, fui creata dall'Eterno come la prima tra le sue opere. Dall'eternità sono stata costituita, fin dal principio, prima dell'origine della terra. Fui generata quando non esistevano gli abissi, quando ancora non c'erano le sorgenti cariche d'acqua... Quando Egli disponeva le fondamenta della terra, io ero all'opera accanto a Lui ed ero la sua delizia ogni giorno». La saggezza è dunque apparsa per prima, è la primogenita di Dio, ma la sua discesa nell'uomo è avvenuta di recente, ed è per questo che occorrerà ancora del tempo affinché essa si radichi profondamente in lui.

Omraam Mikhaël Aïvanhov



\r\n